In edicola
n° 7-8/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

News

Alternanza scuola lavoro: gli alunni dei licei Leone XIII e Marconi di Milano impegnati in General Electric

23 giugno 2016




Milano, 22 giugno 2016 – Altro che vacanze: finite le lezioni, ci si mette subito al lavoro. È un inizio d'estate all'insegna dell'impegno e delle nuove scoperte quello di dieci studenti di terza e quarta superiore dell'Istituto Leone XIII e del Liceo Marconi di Milano, coinvolti dal 6 al 24 giugno in un progetto di alternanza scuola-lavoro organizzato da GE Healthcare, divisione medicale di General Electric, presso la sede centrale dell'azienda, in via Galeno.

Il progetto è mirato a facilitare l'orientamento dei ragazzi in un momento fondamentale del loro percorso formativo, e risponde alle innovazioni introdotte dalla riforma della Buona scuola, che rende obbligatorio un periodo di alternanza tra scuola e lavoro per tutti gli allievi degli istituti secondari di secondo grado. Strutturato in due sessioni annuali di 100 ore ciascuna tra 2016 e 2017, il percorso coinvolge cinque studenti del liceo scientifico statale Marconi e altrettanti dello stesso corso dell'istituto privato paritario Leone XIII, selezionati dai propri insegnanti in base all'attitudine e all'interesse mostrato verso le attività dell'azienda, leader in Italia nella fornitura di soluzioni per la tutela della salute.

Divisi in quattro percorsi formativi e accompagnati ognuno dal proprio tutor, gli studenti hanno così la possibilità di cimentarsi nelle diverse mansioni che impegnano i loro colleghi adulti nel corso della carriera lavorativa in GE Healthcare, dall'archiviazione e gestione dei dati alle gare d'appalto, passando per i processi di fatturazione e gli aspetti più tecnici, come la manutenzione preventiva delle apparecchiature biomedicali, il monitoraggio della qualità degli strumenti e la gestione degli ordini di parti di sostituzione per sistemi elettromedicali.

Il progetto coordinato da Guglielmo Cremona, HR Manager Services per GE Healthcare Italia, non è finalizzato soltanto all'apprendimento di competenze specifiche, ma anche allo sviluppo di quelle soft skills che in futuro potrebbero tornare utili agli alunni coinvolti, a prescindere dalla carriera che decideranno di percorrere: capacità relazionali e di lavoro in team, precisione, attitudine verso il raggiungimento di un obiettivo e lingua inglese. Il corso prevede infine un training per la sicurezza sul lavoro e alcuni consigli su come redigere un CV e gestire futuri colloqui, dimostrando un'attenzione particolare alla crescita dei ragazzi, che sottolinea l'impegno sociale di GE Healthcare.

"Questo percorso non è soltanto un'opportunità di crescita per i ragazzi, ma anche per la nostra azienda", ha affermato Alessia La Croce, Responsabile delle Risorse umane di GE Healthcare Italia. "Se da un lato i giovani possono cominciare a farsi un'idea più precisa di cosa voglia dire fare parte di una grande realtà, dall'altro i nostri dipendenti possono cogliere nuovi spunti e approcci per affrontare il loro lavoro da una prospettiva diversa. È importante che progetti come questo non coinvolgano soltanto studenti universitari o di istituti tecnici e professionali, ma anche alunni del liceo: un'estesa applicazione di modelli di alternanza scuola-lavoro può contribuire allo sviluppo di un sistema di formazione più completo, capace di garantire benefici per tutti, a cominciare dai ragazzi".

Redazione
Rivista Italiana di Management, fondata nel 1959.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa