In edicola
n° 04/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Mondo

La torre in legno più alta del mondo

2 marzo 2013




Pyramidenkogel - credit Heimo Kramer E' un'azienda italiana - il gruppo Rubner di Chienes, in Alto Adige, specializzato in costruzioni in legno, soprattutto di tipo prefabbricato - che realizzerà la torre in legno più alta del mondo: quasi cento metri che s'innalzeranno a Keutschach am See, in Carinzia, Austria. L'inaugurazione della torre, battezzata Pyramidenkogel, è prevista per il prossimo giugno.

Si tratta di un progetto molto ambizioso, una sfida nell'ambito delle grandi opere verticali in legno sotto l'aspetto della ricerca e dell'utilizzo di tecnologie costruttive all'avanguardia che sanno valorizzare le elevate prestazioni del legno in termini di resistenza statica, sicurezza, velocità di realizzazione, eco-compatibilità e performance energetiche. Ma la nuova torre panoramica, progettata dallo studio di architettura Klaura, Kaden + Partners di Klagenfurt, rappresenta anche un'opera d'arte e offrirà un invidiabile punto di osservazione sul panorama mozzafiato della Carinzia. I sedici potenti supporti in legno disposti a ellisse formeranno una struttura a cestello avvitata a spirale nel cielo, erigendosi come una scultura.

Da quest'opera ci si attende un'importante azione di rilancio della zona. Da tutte le piattaforme della torre, i visitatori potranno godere di una splendida vista a 360° sui laghi e sulle vallate della Carinzia, fino a raggiungere, usando le scale o l'ascensore, la Skybox a circa 60 metri di altezza, una "scatola" di vetro che, proprio per la sua esclusività, verrà usata anche per eventi e manifestazioni. La torre si svilupperà su dieci livelli regolari, ciascuno con un'altezza di 6,4 metri, in cima ai quali sono previste due piattaforme panoramiche. Tutti i materiali - legno lamellare. ma anche acciaio - sono forniti dalla sede austriaca del gruppo Rubner, secondo la logica della prefabbricazione. "E' grazie all'alto grado di prefabbricazione - sottolinea l'azienda - che i tempi di costruzione sono contenuti (i lavori, difatti, sono inziati solo a febbraio, ndr) ed è possibile pianificare sia la quantità di lavoro in cantiere sia coordinare le diverse fasi di messa in opera, con un conseguente risparmio in termini di costi".

Giovanna Guercilena
Si occupa di giornalismo economico cercando di allargare lo sguardo al mondo. Scrive in mercati, formazione, tendenze e interviste.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa