In edicola
n° 06/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Attualit

Appello al Governo: non alzate i contributi Inps alle partite Iva

28 ottobre 2013




Si sono messe insieme le associazioni che rappresentano i professionisti a partita Iva non Anna Soru, Presidente Actaiscritti ad alcune Ordine professionale, dai consulenti informatici ai traduttori, dai formatori ai grafici. Lo scopo dell'alleanza è chiedere con forza al Governo di non aumentare l'aliquota contributiva. In assenza di decisioni contrarie, difatti, dal prossimo gennaio 2014 scatterà l'aumento dall'attuale 27,72% al 28,72%, un punto percentuale pieno che rappresenta solo il primo passo verso la meta finale del 33%, che andrà a regime entro il 2018.

Sigle come Acta, consulenti terziario avanzato, Colap, libere associazioni professionali, Confassociazioni, Agenquadri e la rete di Alta Partecipazione denunciano il carattere "iniquo, insostenibile e antistorico" del provvedimento e hanno firmato un documento comune, che si configura come un vero e proprio appello lanciato attraverso la piattaforma Change.org.

Le partite Iva individuali esclusive, coloro cioè che versano solo alla cosiddetta gestione separata dell'Inps, sono calcolate in circa 200mila, per oltre un miliardo annuo di versamenti contributivi. "Chiediamo di bloccare subito l'aumento previsto – dichiarano le associazioni firmatarie – e di fermare al 27% i contributi Inps, perché sarebbe un gesto di giustizia sociale e di attenzione verso lavoratori e lavoratrici altamente professionalizzati che già contribuiscono fortemente all'equilibrio del sistema Inps, che in questi anni di crisi non hanno per altro potuto beneficiare di alcun ammortizzatore sociale".

Il testo della petizione è su:

http://www.change.org/it/petizioni/fermiamo-l-aumento-dell-aliquota-inps-gestione-separata-e-chiediamo-maggiore-equit%C3%A0-fiscale-e-previdenziale-per-tutti-i-lavoratori?share_id=StmDQcavtj&utm_campaign=signature_receipt&utm_medium=email&utm_source=share_petition

Giovanna Guercilena
Si occupa di giornalismo economico cercando di allargare lo sguardo al mondo. Scrive in mercati, formazione, tendenze e interviste.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa