In edicola
n° 7-8/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Business

Soluzioni italiane in Silicon Valley

8 luglio 2014




Prosegue il processo di internazionalizzazione di Boole Server, piccola società interamente italiana specializzata nella protezione dei dati e dei documenti digitali. Dopo le aperture a Londra e a Parigi, Boole Server inaugura difatti un nuovo ufficio a San Francisco, in piena Silicon Valley.

"Riteniamo che le nostre soluzioni siano oggi mature e pronte per penetrare efficacemente il mercato statunitense - afferma Valerio Pastore, Chairman del Board di Boole Server - L'apertura dell'ufficio di San Francisco conferma la nostra strategia di implementare l'attuale canale distributivo. San Francisco, avamposto della Silicon Valley e fucina di tutte le grandi innovazioni nel settore, è per noi un importante traguardo e al tempo stesso l'inizio di una grande sfida: una partita giocata contro i grandi player della protezione documentale direttamente a casa loro. Boole Server è pronta a puntare sulla la diffusione di un'eccellenza made in Italy in un mercato fino a oggi governato dalle soluzioni a stelle e strisce".

Boole Server, software vendor internazionale con cinque uffici e una rete commerciale che comprende una cinquantina di partner in oltre venti Paesi in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Asia e Sud America, utilizza un sistema di Data Centric Protection, una metodologia usata in ambiente militare, che, diversamente dal tradizionale approccio perimetrale, è in grado di proteggere da accessi e da utilizzi non autorizzati qualsiasi tipo di informazione digitale, ovunque essa risieda, in infrastrutture fisse o dispositivi mobili. Il sistema offr il vantaggio di essere flessibile e dunque adattabile alle diverse tipologie di business, dall'industria automotive all'healthcare, dagli studi professionali alle banche e alle assicurazioni. Tra i clienti di Boole Server si trovano nomi come Versace, Sea, Fondiaria Sai e Tod's. Il fatturato 2013 è stato di circa un milione di euro, + 30% rispetto all'anno precedente.

Giovanna Guercilena
Si occupa di giornalismo economico cercando di allargare lo sguardo al mondo. Scrive in mercati, formazione, tendenze e interviste.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa