In edicola
n° 03/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Tendenze

Le case più belle vanno ai manager

14 luglio 2014




Tutti stiamo pagando il conto di questa crisi che si trascina dal 2008, ma non tutti nello stesso modo. Un'analisi condotta dal gruppo immobiliare Toscano sui comportamenti d'acquisto delle diverse categorie sociali nei primi sei mesi di quest'anno mostra chi sale e chi scende nella capacità di spesa. I compratori più forti in questo momento sono i manager e i dirigenti, che sono riusciti a mantenere abbastanza stabile il proprio reddito e di conseguenza hanno rafforzato il proprio potere d'acquisto, avvantaggiandosi del calo delle quotazioni, scese di un buon 25% in media dal 2009 ad oggi. Manager e dirigenti si muovono dunque sul mercato sapendo di avere una buona forza contrattuale e buttando sul piatto della bilancia della trattativa assegni da mezzo milione di euro.

Non così bene vanno, invece, le cose per il gruppo degli imprenditori e dei liberi professionisti, di coloro cioè che sono strettamente legati alle performance delle proprie attività e che in questi anni hanno sicuramente subito una caduta del potere d'acquisto. Mentre sino a dieci anni fa erano loro a trainare le compravendite del mercato residenziale, oggi devono ridurre le pretese e "accontentarsi" di immobili dal valore di 342mila euro per gli imprenditori, 259mila per i liberi professionisti.

Stabile la situazione degli impiegati dipendenti, sia pubblici che provati, che possono spendere quasi 270mila euro. Interessante il comportamento dei pensionati, che di solito vendono la casa in cui hanno cresciuto i figli per acquistarne una più piccola, mediamente di 80 metri quadri, e più facile da gestire. Per loro la compravendita media si attesta sui 217mila euro.

Giovanna Guercilena
Si occupa di giornalismo economico cercando di allargare lo sguardo al mondo. Scrive in mercati, formazione, tendenze e interviste.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa