In edicola
n° 11/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Massimiliano Cannata Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Paola Conversano Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Gaia Fiertler Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Business

Energon Esco diventa Spa

30 luglio 2014




Il mercato delle Esco - le Energy Service Companies che si occupano di realizzare soluzioni di risparmio energetico anticipando il capitale e ripagandosi perlopiù con i risparmi ottenuti dai clienti - non è ancora riuscito a decollare veramente in Italia, nonostante negli Stati Uniti questo tipo di società siano una realtà ormai consolidata. Il problema maggiore che devono affrontare è quello delle risorse economiche disponibili per progettare impianti importanti, che portino a risparmi notevoli e dunque mettano in atto un circuito virtuoso di convenienza economica per tutti, clienti ed Esco stesse.

Al problema Energon, la Esco modenese costituita nel 2009, ha trovato soluzione diventando una società per azioni e aprendo a nuovi soci finanziatori. Il nuovo partner finanziario di Energon è il fondo d'investimento NEM Sgr, che è detenuto al 100% dalla Banca Popolare di Vicenza ed ha in gestione tre fondi comuni di private equity (NEM Imprese I e II e IOF) per un valore complessivo di 270 milioni di euro, molto focalizzati sulle Pmi. In questo modo, Energon potrà contare su una fonte di finanziamento costituita in parte da capitale di terzi per 4,2 milioni di euro, e in parte da finanziamenti per una somma equivalente erogata da istituti di credito quali Banca Monte dei Paschi di Siena e Banco Popolare.

L'operazione mette così a disposizione dell'azienda risorse finanziarie per un valore complessivo di 8,4 milioni di euro, risorse necessarie a supportare la strategia di crescita della società che progetta, realizza e gestisce soprattutto impianti di cogenerazione e teleriscaldamento a biomassa, con business attivi sia nella costruzione di nuove strutture sia nella riqualificazione di quelle esistenti e con un portafoglio clienti che comprende 120 impianti, di cui una ventina di centri sportivi e piscine e 40 condomini. Il portafoglio ordini, costituito dall'insieme di contratti in essere per l'erogazione di servizi energetici moltiplicati per gli anni di validità degli stessi, si aggira ad oggi sui 120 milioni di euro.

Costituita come società a responsabilità limitata nel 2009 ad opera dei tre soci fondatori (Gianluca Guaitoli, Vittorio Andreoli e Luca Pedani), Energon conta oggi su uno staff di tecnici di 13 unità, una struttura snella a basso impatto in termini di margine operativo lordo (EBITDA), e che fa da capofila alle imprese locali coinvolte nelle singole realizzazioni, tutte in project financing.

Giovanna Guercilena
Si occupa di giornalismo economico cercando di allargare lo sguardo al mondo. Scrive in mercati, formazione, tendenze e interviste.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa