In edicola
n° 02/2017
area abbonati
Archivio articoli
2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010
Autori
Acoté Daniele Chieffi Giampaolo Colletti Luigi Dell'Olio Vito Di Bari Antonio Dini Emanuele Facile Giovanna Guercilena Giovanni Medioli Giorgio Neglia Andrea Notarnicola Letizia Olivari Maria Cristina Origlia Daniela Ostidich Paola Stringa Marco Todarello Danilo Zatta
Il Sole 24 Ore Shopping 24

Attualit

Vodafone Village

10 febbraio 2012





In Via Lorenteggio a Milano sta per nascere il nuovo quartiere generale di Vodafone Italia, un complesso di 67 mila metri quadrati (oltre 27 mila metri l'area uffici, in tre edifici) che dalla primavera del 2012 ospiterà 3.000 dipendenti attualmente distribuiti tra Milano e Corsico.

Costo circa 300 milioni di euro, primo passo di un programma di riqualificazione di edifici dismessi nella zona: il Village infatti prende il posto di una fabbrica abbandonata da tempo.


L'avvio dei lavori, iniziati a maggio 2008, ha portato in quattro anni alla bonifica e al recupero completo di un'area di 35 mila metri quadrati di parchi e giardini degradati a vantaggio del quartiere. Il complesso è stato realizzato dalla Professional Center Spa, disegnato dagli architetti Gantes e Morisi della società Prp. Per gli interni, Vodafone si è affidata - come già per la sede storica di Ivrea e per il palazzo Odescalchi a Roma - allo studio Dante Benini & Partners. L'impiantistica è dello studio AS Ingg. 

Il Vodafone Village nasce su un progetto di sostenibilità ambientale che si caratterizza per un giardino fotovoltaico (800 metri quadri di superficie), un sistema di recupero delle acque piovane e l'utilizzo per l'intera pavimentazione e i rivestimenti del TXActive della Italcementi, un materiale fotocatalitico che assorbe le sostanze inquinanti poi "lavate via" dall'acqua piovana. Le emissioni di CO2 prodotte dall'edificio sono così dimezzate. Una centrale di tri-generazione permette l'indipendenza energetica della struttura.

È stato applicato a tutte le superfici vetrate (90% delle facciate) un sistema di finestre a triplo vetro che contengono schermi a lamelle mobili in grado di interagire con le radiazioni solari. Un software gestisce il movimento degli schermi interni alle vetrate per ottimizzare l'ingresso del calore e della luce nell'edificio.

Questa tecnologia, che consente di illuminare gli uffici con la luce naturale, limita il fabbisogno di energia per climatizzare gli ambienti.

Giovanni Medioli
Giovanni Medioli, giornalista esperto di finanza e credito, blogger, coordinatore della “Guida del Sole 24 Ore a Basilea 2” e coautore della “Guida Pratica del Sole 24 Ore al credito alle Pmi”.
Altri articoli
Gli autori dell'Impresa